Di cosa parla il nostro libro? E le prime 20 pagine da scaricare gratuitamente.

Da quando abbiamo iniziato il blog (e soprattutto da quando qualcuno ha iniziato a leggerlo), l’idea di scrivere anche un libro ci ha fatto spesso compagnia. Qualcuno lo suggeriva, qualcuno lo chiedeva, noi dicevamo “Prima o poi lo faremo”; a torto o a ragione, abbiamo voglia di dire parecchie cose. Ma l’idea riceveva molte carezze … More Di cosa parla il nostro libro? E le prime 20 pagine da scaricare gratuitamente.

Di bambini che ci lasciano prima. Neuroscienze per un aborto spontaneo…positivo.

Questa è la Baby Loss Awareness Week.   IPP la dedica alle tante amiche che portano nel cuore una vita che le ha solo sfiorate. Ci capita di ricevere messaggi molto dolci e malinconici: vengono da mamme a cui abbiamo fatto compagnia per un pezzo di strada, ma che non dovranno più partorire. Mamme di … More Di bambini che ci lasciano prima. Neuroscienze per un aborto spontaneo…positivo.

Compiti delle vacanze per mamme in attesa e neomamme

Qui a Londra l’estate arriva sempre tardi, che le scuole a metà luglio sono ancora aperte. A volte non arriva proprio, sotto un cielo che non sembra aver registrato l’informazione che Novembre è lontano. Noi ci portiamo sotto pelle l’infanzia di estati italiane, e quando finalmente arriva il momento di partire sappiamo solo che vogliamo … More Compiti delle vacanze per mamme in attesa e neomamme

Vogliamo parlare di femminismo? Parliamo di parto, allora.

Caso mai ce lo fossimo dimenticato, si e’ scatenato il dibattito intorno alle tette di Emma Watson, a ricordarci che quando si parla di femminismo spesso si manca il bersaglio. Una donna parla, e la sua scollatura e’ chiamata in causa per discutere di ciò che dice. Quale modo più simbolico di ribadire che di femminismo c’e’ ancora bisogno? L’altra sera … More Vogliamo parlare di femminismo? Parliamo di parto, allora.

Del giorno della memoria e del mettere al mondo bambini pronti a ricordare.

Avevo pochi anni (Cecilia qui) quando sotto al mondo magico e soffice che i miei genitori avevano costruito per me ho iniziato a sospettare si aprisse un vuoto inevitabile. E mio padre, reso forse ingenuo ed ottimista da una familiarità con l’abisso ormai radicata, ha ritenuto opportuno e preferibile scoperchiarlo per me. Ha creduto bastasse la … More Del giorno della memoria e del mettere al mondo bambini pronti a ricordare.