Letture definitive: La Gioia del Parto

Lei è Ina May Gaskin, l’Ostetrica per definizione. Pioniera del parto dolce e rispettato quando negli Stati Uniti imperversava un modello assistenziale violento e emotivamente disconnesso (che ancora peraltro imperversa, negli Stati Uniti come da noi).

Il suo libro La gioia del parto è la lettura definitiva per chiunque aspetti un bambino e chiunque lavori con donne in attesa.

9338430611_8f9b82934b_k-1024x682
Clicca qui per vedere il TED talk della Gaskin

È un libro denso ma facilmente leggibile, diviso in due parti.

La prima è una raccolta di storie di parto di donne che hanno partorito a The Farm, la casa maternità fondata dall’autrice. Sono storie diversissime, ma tutte accomunate da un elemento: la potenza positiva che trasudano. Leggere storie di parto positivo è un potente antidoto contro quel battage di negatività che la nostra cultura ci propina quotidianamente grazie alle voci congiunte di molti media e vicine di casa.

Come si dice giustamente nel libro, o le donne che hanno partorito a The Farm sono costituzionalmente diverse da tutte le altre, o le loro storie potrebbero essere quelle di molte più donne.

E infatti la seconda parte del libro è un’argomentazione serrata e intelligente che spiega con grande chiarezza quello che succede davvero nell’utero e nel cervello al momento del parto e quali sono i meccanismi articolati e finissimi che presiedono la nascita di ogni essere umano.

Se scegliete di leggere un libro solo per la vostra gravidanza fate che sia questo (e poi dai… anche il nostro!!).

Non solo capirete con chiarezza cosa succede nel vostro corpo, ma -che voi siate mamme in attesa o professionisti perinatali- avrete elementi concreti per riconoscere l’assistenza subottimale che ancora è presente in molti luoghi.

Alla base del modello di attenzioni tecnocratico del nostro tempo si trova il presupposto secondo cui il corpo umano è una macchina e quello femminile una macchina piena di difetti e imperfezioni. Gravidanza e travaglio vengono visti come malattie. (…) Deove regna questo modello (…) invece di essere la protagonista la donna diviene un oggetto passivo, quasi inerte, rappresentando una barriera per il passaggio del bambino.

 Un libro essenziale, davvero, per chiunque voglia non solo trovare parole rassicuranti sul parto, ma capire davvero perché tali parole siano vere e necessarie.

I capitoli sulla connessione mente-corpo sono chiarissimi e quelli sulla cervice e il suo funzionamento sono utilissimi per riappropriasi di una conoscenza del nostro corpo adeguata ai tempi e alla gravidanza. Una delle citazioni più famose del libro (che noi abbiamo preso in prestito parlandovi delle ricerche recenti sul cervello delle mamme, qui) infatti è: Se gli uomini avessero l’utero se ne vanterebbero, così dovremmo fare anche noi.

Ma oltre ai racconti di parto positivi e delle informazioni pratiche e reali, questo libro fa un’altra cosa fondamentale: sa restituire alle donne come alle ostetriche la capacità di sentirsi orgogliose di sé stesse (del proprio corpo o del proprio lavoro) e la fiducia reciproca. Una fiducia che dovrebbe essere davvero parte integrante del nostro modo di aspettare i nostri bambini e del modo in cui siamo assistite.

Il problema è che oggi i medici sono dell’idea che qualcosa di misterioso o incomprensibile faccia andare male il travaglio o che il corpo della donna sia in qualche modo inadeguato – ciò che io chiamo “l’ipotesi del corpo della donna come un limone”. Per tutta una serie di ragioni, molte donne sono arrivate a credere che la natura abbia fatto un grosso errore col loro corpo. (…) Ricordati questo, perchè è vero: Il tuo corpo non è un limone. Non sei una macchina. Il Creatore non è un meccanico senza cuore. I corpi delle donne possiedono lo stesso potenziale di mettere al mondo un figlio di quello di maiali, leoni, rinoceronti, alci e bufali. Anche se non fa parte delle tue abitudini, ti raccomando di imparare a pensare positivamente al tuo corpo.

gioia-parto-newIL PARTO POSITIVO CONSIGLIA: Ina May Gaskin, La gioia del parto, Bonomi Editore 2003

E vi ricordiamo che con il codice PARTOPOSITIVO avete lo sconto del 20% su questo e tutti gli altri titoli di Bonomi Editore!

Questo post partecipa ai Venerdì del libro di Homemademma.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...