ATTACCAMENTO (pt. 4): PERCHÈ È IMPORTANTE?

Quanto è importante l’attaccamento?

Perche’ preoccuparsi che i nostri figli crescano con un attaccamento sicuro? Ecco la quarta puntata della nostra traduzione dell’articolo di Diana Divecha sull’attaccamento. Trovi qui le puntate precedenti (1, 2, 3).

Buona lettura!

***

“Nulla è più importante della relazione di attaccamento”, afferma Alan Sroufe, che insieme a colleghi ha eseguito una serie di studi di approfondimento per scoprire l’impatto a lungo termine di un attaccamento sicuro. Durante un periodo di 35 anni, lo “studio longitudinale di rischio e adattamento del Minnesota” (MLSRA) ha rivelato che la qualità del primo attaccamento ha ripercussioni nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta, tanto quanto il temperamento e la classe sociale.

Uno dei più importanti, e in un certo senso paradossale, risultato é che un attaccamento sicuro all’inizio della vita porta ad una maggiore indipendenza in seguito, mentre un attaccamento insicuro porta un bambino ad essere più dipendente. Questa conclusione è in contrasto con la saggezza popolare particolarmente sentita dalle persone che vogliono rendere il bambino sin dall’inizio il più indipendente e autosufficiente possibile. Ma non esiste il modo di spingere un bambino all’indipendenza, afferma Sroufe, poichè questa matura naturalmente a seguito di un attaccamento sicuro.

micah-h-20310

A scuola, i bambini ben affiancati sono più amati e trattati meglio, sia dai loro coetanei che dai loro insegnanti. Uno studio dimostra che gli insegnanti che non hanno alcuna conoscenza della teoria dell’attaccamento trattano i bambini con attaccamento sicuro con maggiore calore e rispetto, impostano standard più adeguati all’età e hanno aspettative più alte. Al contrario, gli insegnanti tendono al controllo, hanno minori aspettative, si arrabbiano più spesso e mostrano meno cura nei confronti di bambini con attaccamenti difficili e che, purtroppo, hanno una maggiore necessità di affetto da parte degli adulti. Gli studi di MSLRA mostrano che i bambini con una storia di attaccamento sicuro hanno maggiori probabilità di sviluppare:

* maggiore senso di autonomia

* Migliore regolazione emotiva

* Maggiore autostima

* Migliori reazioni in momenti di stress

* Miglior coinvolgimento in gruppo di pari livello prescolare

* Amicizie più strette nell’infanzia media

* Migliore gestione delle amicizie e dei gruppi sociali nell’adolescenza

* Relazioni romantiche più fiduciose e non ostili in età adulta

* Maggiore competenza sociale

* Più qualità di leadership

* Relazioni più felici e migliori con genitori e fratelli

* Maggiore fiducia nella vita

Un insieme di ulteriori ricerche suggerisce che l’attaccamento precoce di un bambino influenza la qualità dei loro rapporti adulti e un recente studio longitudinale su 81 uomini ha mostrato che coloro che sono cresciuti in famiglie accoglienti e sicure hanno più probabilità di avere relazioni con i partner affidabili. La storia stessa di attaccamento vissuta dai genitori durante la loro infanzia può anche influire sulla loro capacità di accudire il proprio figlio, trasmettendo cosí lo stile di attaccamento ricevuto.

london-scout-41029

Ma l’attaccamento della prima infanzia con un genitore non è legato al destino: dipende da ciò che viene vissuto. Ad esempio, un bambino sicuro in etá prescolare può passare ad avere un attaccamento insicuro più tardi se vivrà un grave disagio nel sistema di accudimento, ad esempio un divorzio o la morte di un genitore. Ma le conseguenze di tale evento dipendono da quanto sia disponibile o sotto stress la figura primaria di attaccamento. In altre parole, non è ciò che accade ad avere un impatto ma come accade. I bambini con attaccamento sicuro, tuttavia, hanno una maggiore capacitá di recupero.

Secondo Sroufe, un attaccamento insicuro può essere riparato in una relazione successiva. Ad esempio, un’accudimento di buona qualità che offre ai bambini il giusto supporto emotivo e la riduzione dello stress possono mitigare un inizio difficile. Una relazione di affetto in un secondo momento può compensare gli effetti di un’infanzia difficile. E anche una buona terapia può aiutare, in quanto alcuni dei processi terapeutici imitano il processo di attaccamento. Bowlby vede lo sviluppo come una serie di percorsi, che sono conseguenti ad esperienze precedentemente vissute ma in cui il cambiamento è sempre possibile.

Senza un intervento consapevole, tuttavia, gli stili di attaccamento tendono ad essere trasmessi attraverso le generazioni e Bowlby ha osservato che quando si diventa genitori si tende ad attivare lo stile di attaccamento vissuto in infanzia. Uno studio ha analizzato gli stili di attaccamento per tre generazioni e ha scoperto che lo stile di attaccamento della madre in gravidanza fa prevedere lo stile di attaccamento del suo bambino ad un anno di età per circa il 70% dei casi.

Barre&Baby
Ci sono tanti modi per “legare” con il tuo bambino in gravidanza. Qui la nostra amica Elisa di Barre&Baby guida le future mamme nel primo balletto con i loro cuccioli.

Che dire di genitori che potrebbero non avere avuto un buon inizio nella vita e vogliono cambiare il loro stile di attaccamento? Ci sono buone notizie. La ricerca dimostra che non sono le esperienze effettive di attaccamento che contano, ma piuttosto quanto bene l’adulto comprende ciò che è successo e impara nuovi modi di relazionarsi integrando nel presente la loro esperienza infantile. In altre parole, hanno consapevolezza di ciò che hanno ricevuto di buono e di cattivo e di quel che sono diventati? Inoltre, anche l’aiuto conta.

Uno degli studi di Sroufe, su madri adolescenti – e quindi che vivono un momento della vita tendenzialmente stressante- mostra che se sono supportate socialmente saranno poi in grado di creare un attaccamento sicuro con i loro bambini; se non ricevono supporto, questo sarebbe molto difficile.

 … continua (ve lo avevamo detto che era un articolo lunghissimo!!) 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...